Matheus Silva Vieira

PhD in: TESTI, TRADIZIONI E CULTURE DEL LIBRO. STUDI ITALIANI E ROMANZI
Ciclo: XXXV - Titolo progetto: Sovversione, tradizione: la Commedia dantesca e la letteratura brasiliana


(EN/PT) http://lattes.cnpq.br/7951540307176007

La nostra ricerca intende analizzare le modalità attraverso le quali si è manifestata la presenza della Divina Commedia nell’ambito della letteratura brasiliana, in termini di ricezione, fruizione e appropriazione. In epoca coloniale Dante non è un autore canonico per la cultura prodotta in Brasile. La circolazione della Commedia nell’America Lusitana coloniale esiste, ma come fenomeno limitato e marginale, almeno fino agli anni dell’Indipendenza. L’ipotesi da cui muove il nostro lavoro è che si possa riscontrare una relazione tra questa secolare condizione di lateralità culturale e – nel profilarsi di fenomeni intertestuali, di traduzione, di ricezione letteraria – la rappresentazione dell’alterità dell’America lusofona in rapporto all’Europa: il linguaggio e l’immaginario della Commedia, soprattutto nel Novecento delle avanguardie latinoamericane, insomma, vengono utilizzati in senso critico e sovversivo nei riguardi sia della tradizione sia dell’identità brasiliana costituitasi a partire dallo strutturarsi del Brasile come nazione. L’originaria marginalità della Commedia viene così riscattata durante il secolo scorso, acquisendo un valore positivo, funzionale all’utopia di un Brasile culturalmente rinnovato in maniera radicale.