‘La Porta Nolana di Napoli fra storia, letteratura e mito’ è il titolo della relazione di Jessica Ottobre, in programma mercoledì 23 ottobre 2019 alle 16, in aula F, Dipartimento di Studi Umanistici – Università degli Studi di Napoli Federico II.nell’ambio del ciclo di seminari  Il Canto della Sirena

Nel corso del seminario si punterà l’attenzione sulla quattrocentesca porta Nolana che, tra le pochissime porte urbiche superstiti a Napoli, si erge lungo l’attuale Corso Garibaldi. «La sua edificazione nel XV secolo in luogo dell’antica porta Furcillensis – dichiara Jessica Ottobre – si inscrive nel complesso degli interventi urbanistici contemplati dall’ambizioso progetto di Alfonso d’Aragona, duca di Calabria. La ricognizione della storia di porta Nolana, attraverso le fonti che ne parlano, consente di illustrare uno scorcio della città di Napoli da una prospettiva in cui la letteratura accoglie le suggestioni della leggenda e del mito, in un itinerario che ricomponga almeno una parte della sfaccettata e stratificata identità partenopea».

Le tematiche affrontate costituiranno un’ulteriore importante tappa del percorso seminariale Il Canto della Sirena, a cura di Giuseppe Germano, Antonietta Iacono, Pasquale Sabbatino, Vincenzo Caputo e Gianluca del Noce. Questo ciclo di seminari da diversi anni intende mettere in luce e valorizzare caratteri, aspetti e protagonisti della cultura umanistico-rinascimentale di ambito partenopeo, con un’attenzione dedicata anche alle peculiari declinazioni europee di tale cultura. Simbolo di tradizione sapienziale e richiamo alle origini greche della città, il mito di Partenope, la sirena sul cui sepolcro sarebbe sorta la città di Napoli e a cui è intitolato il ciclo seminariale, rappresenta uno dei principali fattori identitari per i protagonisti dell’Umanesimo e del Rinascimento napoletano.

Leave a Comment